Salire sul podio di Saint Moritz, teatro dei Campionati del Mondo di sci alpino 2017 è il sogno di qualsiasi  campione di slalom o di discesa.  Ma laurearsi campioni sulle nevi della celebre località turistica svizzera è sempre stato anche il sogno di Pirelli. Un sogno che  l’azienda leader nella produzione di pneumatici, e sponsor ufficiale dei mondiali di sci, ha trasformato in realtà. Sulle nevi dell’Engadina, gli pneumatici Pirelli Sottozero e Scorpion montati sui modelli di auto capaci di garantire le massime prestazioni, come Maserati Ghibli e Levante, Porsche 911 Turbo e Macan, Bentley Continental e Bentayga, hanno infatti dimostrato la loro leadership nelle prove tecniche di cui sono stati protagonisti, ribadendo la totale affidabilità e eccellenti performance. Pneumatici campioni della neve che hanno confermato ancora una volta  di poter addirittura fornire prestazioni al di sopra delle richieste dei costruttori automobilistici, traguardo che negli anni ha permesso ai due prodotti di punta del range invernale Pirelli di conquistare l’assoluta fiducia da parte delle principali case auto premium e prestige, che hanno scelto proprio il marchio con la P allungata per il loro primo equipaggiamento. Del resto i dati parlano chiaro: se si considerano questi due segmenti in Europa una vettura su quattro monta pneumatici invernali Pirelli e il record di omologazioni raggiunte dalla famiglia winter della P lunga ha raggiunto quota 650. Traguardi straordinari raggiunti grazie al lavoro di squadra  che unisce le capacità degli ingegneri di Milano Bicocca e l’esperienza delle strutture Pirelli in Germania; ai test in impianti dedicati e di proprietà situati in Finlandia o in Svezia; ma anche delle gare motoristiche che si svolgono su neve e ghiaccio…